“Etiopia detta Pia”

Sabato 9 Settembre al circolo La Montanina di Montebeni ha preso vita la pineta di Tombolo, che è un luogo che esiste nella realtà, nella quale Etiopia detta Pia, che non è mai esistita nella realtà ma potrebbe benissimo esserlo stata, ci ha raccontato di un tratto della sua vita in un periodo storico molto particolare.
Di seguito una breve descrizione dello spettacolo di Patrizia Pasqui interpretato da Claudia Bendinelli.

È il 1945 e la guerra sta per finire. Il territorio tra Livorno e Pisa è fortemente militarizzato: un porto, un aeroporto militare e un importante snodo ferroviario lo rendono un sito strategico.
La seconda guerra mondiale imprime un segno profondo, una cicatrice duratura su questo territorio: prima i pesanti bombardamenti poi, mentre il fronte si blocca poco più a nord sulla linea gotica, il porto di Livorno diventa la più importante base logistica degli alleati per rifornire il teatro di guerra dell’Europa meridionale.
In questo contesto, in una pineta tra Pisa e Livorno di nome Tombolo, una parte di popolazione cerca di scappare o sopravvivere traendo profitto dalle condizioni provocate da una guerra.

È quanto ci viene raccontato in modo divertente e commovente da Etiopia detta Pia, una “segnorina”, così venivano chiamate le prostitute, che vive nella pineta di Tombolo.
Pia non è mai vissuta realmente ma tante sono state le donne che come lei hanno vissuto quel dramma in quel mondo sottosopra, violento e crudele; ce lo racconterà alla sua maniera commovente, divertente e solo apparentemente ironica.
Rivivremo così attraverso la storia di Pia quella delle tante donne che si prostituivano per tentare di sfuggire alla miseria ed alla fame, spesso nell’illusione di vivere una vera storia d’amore, subendo, in realtà, sulla propria pelle violenza e sopraffazione.

Prima abbiamo avuto il piacere di godere della reciproca compagnia gustando un’ottima cena condita con risate e relax.

Di tutto questo il gruppo Emergency di Firenze ringrazia il Circolo La Montanina di Montebeni per l’ospitalità (anche per la generosità), Patrizia Pasqui, Claudia Bendinelli, Maurizio Fossi e tutti coloro che hanno partecipato contribuendo a creare quella piacevolissima atmosfera.

Il ricavato della serata, al netto delle spese necessarie, è stato devoluto al Programma Italia di Emergency

Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail